Deutsch | Français | Español | English


Una parola mal compresa rimane tale fino a quando non si chiarisce il suo significato. Si dice che la parola è stata chiarita quando la persona l’ha capita perfettamente.

Le procedure per individuare e chiarire le parole che una persona ha mal compreso durante i suoi studi sono chiamate Chiarimento di Parole. La prima cosa da imparare è l’esatta procedura per chiarire ogni parola o simbolo incontrati e non capiti durante la lettura o lo studio. Tutta la tecnologia del Chiarimento di Parole usa la seguente procedura.


Come chiarire una parola

1. Quando leggete qualcosa, tenete a portata di mano un dizionario con il quale chiarire ogni parola o simbolo mal compreso che incontrate. Si possono trovare dizionari semplici ma buoni che, nelle definizioni delle parole, non fanno uso di termini difficili che devono a loro volta essere chiariti.

2. Quando incontrate una parola o simbolo che non capite, cercateli nel dizionario: date una rapida scorsa alle definizioni della parola per trovare quella che si addice al contesto in cui il termine è stato mal compreso. Leggete la definizione trovata e formulate delle frasi usando la parola con quel significato; continuate a formulare delle frasi fino a quando non avrete un concetto chiaro di quel significato della parola. Può darsi che ci vogliano dieci o più frasi.

3. Quindi chiarite, una alla volta, tutte le altre definizioni della parola, formando delle frasi con ognuna di esse fino a quando non l’avrete capita chiaramente.

Quando una parola ha più definizioni diverse, non si può limitare la propria comprensione a una sola definizione dicendo poi che la parola è stata “capita”. Bisogna essere in grado di capire la parola quando, in futuro, sarà usata in un senso diverso.

Evitate comunque di chiarire le definizioni tecniche o specialistiche (matematica, biologia, ecc.), quelle obsolete (non più usate) o arcaiche (antiche e non più di uso comune), a meno che la parola venga usata proprio in quel senso nel contesto in cui è stata mal compresa. Chiarendo le definizioni tecniche, obsolete o arcaiche, si può essere costretti a chiarire molte altre parole contenute in quelle definizioni, rallentando così notevolmente il proprio progresso nello studio.




Se una persona incontra difficoltà con quel che sta leggendo . . .
. . . c’è una parola malcompresa in un punto precedente del testo. Bisogna tornare indietro e trovare la parola
Quando si cerca la parola in un dizionario e la si definisce . . .

. . . le difficoltà spariscono e si ricomincia a progredire.



Esempio di come chiarire una parola

Supponiamo che stiate leggendo la frase “puliva camini per vivere” e non siate sicuri del significato della parola “camini”.


La trovate sul dizionario e cercate tra le varie definizioni quella che più si adatta al contesto. Essa dice: “condotto per il fumo o i gas sviluppati da un fuoco”.


Non siete sicuri del significato di “condotto”, quindi lo cercate nel dizionario e trovate “canale o passaggio attraverso il quale scorrono sostanze liquide o gassose”. Questa definizione è adatta e chiarisce il senso, quindi la usate in qualche frase finché ne avete un concetto chiaro.


“Condotto”, nel dizionario, ha altre definizioni, ognuna delle quali va chiarita

e usata in frasi.


Ora leggete l’etimologia della parola “condotto”. Poi tornate alla parola “camino”. La definizione “condotto per il fumo o i gas sviluppati da un fuoco” ora ha senso, quindi la usate in frasi finché ne avete il concetto.


Dopodiché chiarite le altre definizioni. Se il dizionario che state usando fornisce anche una definizione specialistica o una obsoleta, evitate di chiarirle, poiché non sono di uso comune.


Ora chiarite l’etimologia della parola. Troverete che la parola proveniva originariamente dal Greco “kaminos” che significa “forno”. Se il dizionario fornisce anche sinonimi, note sull’uso o espressioni idiomatiche, anche queste vanno chiarite. A questo punto il chiarimento della parola “camino” è giunto al termine.


Quello descritto sopra è il modo in cui qualunque parola andrebbe chiarita. Quando le parole vengono capite, la comunicazione può avere luogo, e con la comunicazione ogni argomento può essere compreso.



4. La prossima azione da fare è chiarire l’etimologia, vale a dire la spiegazione dell’origine della parola. L’etimologia aiuta a capire a fondo la parola.

5. La maggior parte dei dizionari fornisce anche le espressioni idiomatiche in cui una parola viene usata. Un’espressione idiomatica è un modo di dire o un’espressione di cui non si può afferrare il senso basandosi sul significato ordinario delle singole parole che la compongono. Per esempio, “darci dentro” è un’espressione idiomatica italiana che significa “impegnarsi”. In italiano molte parole hanno usi idiomatici e questi di solito vengono spiegati dal dizionario dopo le definizioni della parola stessa. Se la parola che state chiarendo ha degli usi idiomatici, bisogna chiarire anche questi.

6. Chiarite anche qualsiasi altra informazione fornita sulla parola, come ad esempio le note sul suo uso, i sinonimi, ecc., così da avere una piena comprensione della parola. (Un sinonimo è una parola di significato simile, ma non identico, a quello di un’altra parola, come ad esempio “gentile” e “affabile”.)

7. Se incontrate una parola o simbolo che non capite nella definizione di una parola che state chiarendo, dovete chiarirla subito con la stessa procedura e quindi ritornare alla definizione iniziale. (I simboli e le abbreviazioni del dizionario di solito sono elencati nelle prime pagine.) Tuttavia, se vi accorgete che state impiegando molto tempo nel chiarire parole che si trovano all’interno delle definizioni di altre parole, procuratevi un dizionario più semplice. Un buon dizionario permette di chiarire una parola senza doverne chiarire molte altre nel corso del chiarimento stesso.


Parole semplici

Di solito si tende a credere che le parole più frequentemente mal comprese siano quelle pompose o quelle tecniche.

Non è vero.

Quando si fa un Chiarimento di Parole, ci si accorge che termini come un, il, esistere, tale, e altre parole che “tutti sanno”, sono molto spesso mal comprese.

Per chiarire bene queste semplici parole, ci vuole un dizionario grande. Questa è un’altra stranezza. Anche i piccoli dizionari, infatti, danno per scontato che “tutti sanno cosa vuol dire quella parola”.

È quasi incredibile vedere un laureato che ha studiato per anni materie molto complesse e che tuttavia non sa cosa vogliono dire parole come “o”, “da”, “un”. Bisogna vederlo per crederci. Comunque, quando tutte queste parole vengono chiarite, la sua istruzione si trasforma da una massa solida di punti interrogativi a un bagaglio culturale chiaro e utile.

Qualche tempo fa, un test condotto su un gruppo di scolari di Johannesburg, in Sud Africa, ha dimostrato che la loro intelligenza diminuiva ad ogni nuovo anno scolastico!

La soluzione dell’enigma era semplice: ogni anno essi aggiungevano al loro già confuso vocabolario alcune decine di parole mal comprese distruttive, che nessuno aveva mai fatto chiarire loro.

La stupidità è l’effetto delle parole mal comprese.

Nei campi che procurano all’uomo le sue più grandi difficoltà, troverete le maggiori alterazioni della verità, le idee più confuse e conflittuali e, naturalmente, il massimo numero di parole mal comprese.

LA PRIMA PAROLA MAL COMPRESA IN UN SOGGETTO È LA SOLUZIONE PER RISOLVERE LE SUCCESSIVE PAROLE MAL COMPRESE IN QUEL SOGGETTO.

Nello studio di una lingua straniera, si è spesso constatato che i termini grammaticali della propria madrelingua, utilizzati per spiegare la grammatica della lingua straniera, determinano l’incapacità di imparare quella lingua.

È importante chiarire queste parole.








Maggiori informazioni per l’ordinazione di questo opuscolo
dal Manuale di Scientology,
Basato sui lavori di L. Ron Hubbard.


Consigli per approfondire lo studio








| Precedente | Glossario | L. Ron Hubbard, La Tecnologia di Studio Prima Pagina | Libreria | Questionario | Successivo |

Sites - L. Ron Hubbard:
| L. Ron Hubbard: Il Fondatore di Scientology | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | L. Ron Hubbard: Il Filosofo: La riscoperta dell'anima umana | L. Ron Hubbard: L'umanitario - L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo |

© 1996-2004 Church of Scientology International. All Rights Reserved.

For Trademark Information on Scientology Services.